corrinkenya
kenya
“Corri in Kenya con noi” è il sito di un gruppo di appassionati di sport e viaggi che vuole offrire la possibilità a tutti gli entusiasti del tempo libero di fare un viaggio in Kenya consapevoli di trovarsi in luoghi fra i più belli dell'Africa.

Si vuole offrire a tutti gli atleti e di appassionati del tempo libero, di allenarsi e di vivere con la loro famiglia o gruppi di amici una esperienza indimenticabile sugli altipiani della Rift Valley e in Kenya anche attraverso itinerari turistici.
kenya
Appunti Viaggio dal Kenya
Il Kenya è un immenso patrimonio naturale costituito da foreste di mangrovie, spiagge con palmenti, foreste di bambù, acacie ad ombrello, lobelie giganti ed i caratteristici baobab a forma di bottiglia. Abitato dai “Cinque Grandi” d’Africa – il leone, l’elefante, il rinoceronte, il leopardo e il bufalo e da molte specie di animali il Kenya è davvero un gioiello tutto da scoprire e da vivere come un viaggio attraverso la natura selvaggia e le profonde e radicate tradizioni culturali del suo popolo.
La Repubblica del Kenya è un paese dell'Africa orientale che si affaccia sull'Oceano Indiano e confina a nord con l'Etiopia e il Sudan, ad est con la Somalia, a sud con la Tanzania e a ovest con l'Uganda.
La combinazione di siti di interesse storico, di porti commerciali, di parchi e riserve più belle del pianeta, di spiagge spettacolari, barriere coralline vivaci, indimenticabili paesaggi montani e antiche città Swahili, hanno reso il Kenya una destinazione a cui non si può rinunciare!
La parola Swahili significa viaggio e il Kenya, infatti, é considerato il paese dei safari per antonomasia.
E dopo aver respirato il profumo inebriante e selvaggio della natura di questo angolo d’Africa che infonde profondo senso di armonia e libertà, scenari straordinari si aprono davanti ai nostri occhi: dagli altipiani della Rift Valley, dalle cime innevate del Mount Kenya fino alle bianchissime spiagge della costa protette dalla barriera corallina lambite dal blu profondo dell’Oceano Indiano.
kenya
 
FAQ - Indice
Stagione Turistica in KENYA
Quando è il momento migliore per fare un safari?
Quanto tempo prima devo prenotare il mio safari?
Come vengono etichettati i safari? Qual è la differenza?
I bambini sono ammessi a un safari?
Quante persone possono viaggiare in gruppo durante i safari?
Quanto dura un safari?
I voli in aereo sono compresi nel safari?
C'è un costo aggiuntivo per i viaggiatori singoli per un safari in Kenya?
Che cosa devo portare in un safari?
Che sorta di bagaglio devo portare?
Che precauzioni mediche è necessario prendere prima di un viaggio in Kenya?
Quali sono alcune delle attrazioni di un safari?
Cosa significa il nome di "Big Five" dell'Africa?
Quali tipi di sistemazioni si possono aspettare in un safari?
Quali tipi di trasporto sono usati nei safari?
Come sono le strade?
Quali sono le lingue parlate nei paesi di destinazione?
Avete suggerimenti per la fotografia durante i safari?
Quali sono le differenze del fuso orario rispetto all’Italia?
Qual’è la valuta locale, e dove è possibile il cambio valuta?
Quando le banche sono aperte?
La mancia è una pratica comune in Kenya?
E’ possibile l’accesso a Internet durante un safari?
Cosa ne dici dei servizi telefonici internazionali?
Quali tipi di prese elettriche sono utilizzati in Kenya?
Quali aspetti sulla sicurezza devo avere durante un viaggio?
L'acqua è potabile e da bere in Kenya?
Quali precauzioni devo prendere quando si mangia?
Qual è il rischio della malaria?
Ci sono altri problemi sanitari per i viaggiatori?
 
mail
CONTATTACI
kenya running
Domande frequenti - FAQ
Stagione Turistica in KENYA
L'alta stagione turistica va da gennaio a febbraio in quanto il clima - sempre caldo e umido - è considerato in questo periodo più sopportabile. In questi due mesi, inoltre, si verificano le grandi ondate migratorie di volatili che dal Kenya si dirigono ai laghi di Rift Valley.
La stagione di passaggio è considerato il periodo che va da giugno a settembre in quanto ha un clima ancora piuttosto secco.
La stagione delle piogge tra marzo e maggio si scatenano le piogge che, solitamente, non molto consigliato ai turisti di compiere escursioni. In questi mesi la situazione è molto più difficile per escursioni.
La stagione delle piccole piogge da ottobre a dicembre che non impediscono ai turisti di compiere escursioni. In questi mesi la situazione è molto più tranquilla: negli alberghi ci sono più camere disponibili e a prezzi più accessibili.
Quando è il momento migliore per fare un safari?
I safari si sono possono fare durante tutto l'anno, anche se i periodi migliori corrispondono ai nostri mesi invernali in modo particolare nei primi mesi(da ottobre-gennaio) in quanto la temperatura non è troppo elevata e non è la stagione delle piogge.
Quanto tempo prima devo prenotare il mio safari?
E’ bene prenotare con largo anticipo prima della data della partenza, in quanto è richiesto un minimo di partecipanti per non dover pagare un supplemento o per chi desidera viaggiare nei mesi di punta (luglio – agosto) in coincidenza delle nostre vacanze. Bisogna tener presente che Nairobi è collegata all’Europa da voli di linea, mentre sulla costa il collegamento è con voli charter con pacchetto volo+soggiorno, ma entrambi i casi in alcuni periodi è difficoltoso trovare posti o a costi molto più elevati.
Come vengono etichettati i safari? Qual è la differenza?
I safari vengono classificati in base alla qualità ed ai comfort degli alloggi, alla qualità e al numero dei pasti, ai mezzi utilizzati per il trasporto ed alle attività incluse nel prezzo della vostra vacanza.
- i safari in genere vanno da $ 60 a $ 250 per persona, al giorno.
- safari di prima classe in genere vanno da $ 150 a $ 500 per persona, al giorno.
- safari Deluxe in genere vanno da $ 175 a $ 850 per persona, al giorno.
- safari di lusso in genere vanno da $ 400 a $ 1.150 per persona, al giorno.
E’ possibile avere un pacchetto comprensivo di volo+soggiorno+safari sia sulla costa sia all’interno
I bambini sono ammessi a un safari?
La maggior parte delle compagnie del Kenya fissano dei limiti di età per i bambini. Per motivi di sicurezza, i bambini sotto i cinque anni non possono essere ammessi per safari nei parchi e riserve, in cui il terreno, l’ambiente e la temperatura possono creare particolari difficoltà.
In generale i bambini molto piccoli non possono essere ammessi in un safari, i bambini e ragazzi devono essere accompagnati da un adulto.
Ci sono alcuni safari progettati solo per le famiglie, fornendo un'esperienza emozionante ed educativa per tutti.
Quante persone possono viaggiare in gruppo durante i safari?
Il numero dei partecipanti del gruppo può variare. Generalmente in un safari il numero varia da quattro a sei o sette persone per veicolo, o utilizzando più di un veicolo se necessario, in modo che ad ognuno sia garantito un posto al finestrino e dare l’opportunità di vedere e fare delle fotografie.
Se il numero dei partecipanti al safari, si può effettuare ma pagando un supplemento.
Quanto dura un safari?
I giorni (si considerano le notti di pernottamento ) possono variare, da un minimo di una notte allo standard che va tre fino a sette notti. I safari oltre una settimana sono organizzati su espressa richiesta con itinerari particolari.
I voli in aereo sono compresi nel safari?
I voli dall’Europa verso l’Africa sono a parte perché il volo viene effettuato con compagnie di linea e il prezzo può variare, o con voli charter sulla costa che includono anche il soggiorno in hotel.
Gli spostamenti interni in aereo (ad esempio per un safari + soggiorno sulla costa in hotel) sono inclusi nel costo complessivo del safari.
Gli operatori turistici forniscono i prezzi complessivi del pacchetto comprensivi di volo dall’Europa, con l’alloggio e il safari.
C'è un costo aggiuntivo per i viaggiatori singoli per un safari in Kenya?
Nei safari i prezzi sono quotati in camera doppia o uso singola. Pertanto i viaggiatori singoli che vogliono una loro propria camera singola pagano il prezzo per persona più la tassa supplemento della singola, questo supplemento della singola è un canone imposto da hotel, lodge e campi tendati..
Due viaggiatori singoli dello stesso sesso, se d’accordo, possono condividere l’alloggio.
Che cosa devo portare in un safari?
Devi munirti di un abbigliamento idoneo  per tutte le attività a cui si intende partecipare e per la destinazione e il clima che si può incontrare, essere consapevoli del fatto che i climi possono variare notevolmente da regione a regione. Le temperature possono variare anche molto tra il caldo del mezzogiorno e il fresco della sera, quindi vestirsi a strati. Il comfort è prioritario, ma si può prendere in considerazione di portare un abbigliamento elegante per poche notti in città.
E’ consigliato un abbigliamento colorato, comodo, leggero. L’abbigliamento bianco, luminoso o con colori vivaci è bene evitarli durante le escursioni, in modo che i partecipanti si possano confondere con il paesaggio naturale per quanto possibile. E’ essenziale portare robuste scarpe da trekking, cappelli a tesa larga, occhiali da sole, protezione per labbra e creme solari di buona qualità. E’ buona norma usare anche pantaloni lunghi e camice e/o magliette a mezza manica per proteggersi e utilizzare anche dei repellenti per le punture degli insetti. E’ bene anche munirsi di un buon binocolo per ottimizzare la visualizzazione della fauna selvatica.
Un kit di viaggio è consigliato con tutti i farmaci di base che possono essere necessari, come analgesici, antistaminici, farmaci o rimedi per disturbi allo stomaco. Se si fa uso di farmaci da prescrizione, portare un approvvigionamento sufficiente per tutta la durata del vostro viaggio. Per i farmaci generici portare i nomi  in modo che possono essere sostituiti se necessario a livello locale. Coloro che indossano occhiali o lenti a contatto devono portare pezzi di ricambio.
I medicinali soggetti a prescrizione e bicchieri sono da inserire nel bagaglio a mano, nel caso in cui il bagaglio imbarcato in aereo sia in ritardo.
Appassionati di mountain bike, alpinisti e subacquei possono noleggiare gli attrezzi a livello locale, ma possono portare le proprie attrezzature, i sub devono portare il loro brevetto subacqueo. Gli appassionati di fotografie oltre alla macchina fotografica digitale o video devono munirsi di carica batterie e altri componenti elettrici compreso un convertitore di potenza adeguata e adattatori.
Sistemare in modo sicuro tutti i documenti di viaggio: i biglietti d’aereo, i passaporti e le voci dei visti e documenti di assicurazione di viaggio. Fare fotocopie del vostro passaporto, biglietti aerei e dei numeri delle  carte di credito per il viaggio, da tenere in caso di smarrimento o deterioramento degli originali.
Un piccolo zainetto è un modo pratico per possesso di documenti di viaggio, macchine fotografiche e oggetti di uso quotidiano.
Che sorta di bagaglio devo portare?
Per motivi di spazio a bordo dei pullmini e/o dei voli interni per le destinazioni dei safari, si deve porre per ogni persona un limite di numero e di peso. Agli ospiti si chiede di utilizzare solo borse morbide o borse di tela invece di valigie hard-sided.
Che precauzioni mediche è necessario prendere prima di un viaggio in Kenya?
Non è prevista nessuna vaccinazione obbligatoria ma, come misura precauzionale, è sempre consigliabile la profilassi antimalarica.
 Vale comunque la pena di proteggere la propria salute e prendere le precauzioni di base per garantire un viaggio regolare. Parlate con il vostro medico o specialista in medicina di viaggi 1-2 mesi prima del viaggio per discutere di questioni mediche correlate alla destinazione del soggiorno. I viaggiatori in Kenya devono avere cura per le vaccinazioni  consigliate, prescrizioni, farmaci o insetticidi.

Il medico potrà darvi informazioni sulle precauzioni per la vostra salute, come obblighi di vaccinazione che sono soggetti a variazioni. I vaccini che possono essere raccomandati per i viaggiatori in Kenya includono quelli per tetano, difterite, poliomielite, tifo, epatite A, epatite B, febbre gialla, la rabbia e la meningite. Alcuni di questi vaccini non possono diventare immediatamente efficaci, o possono richiedere più di una dose. Se una malattia è stata recentemente diffusa ed è endemica nel paese di destinazione, molti medici possono raccomandare la vaccinazione per precauzione.
Se state prendendo farmaci da prescrizione, assicurarsi di disporre di un adeguato quantitativo di farmaci per tutta la durata del vostro viaggio, così come una copia della vostra prescrizione.
Quali sono alcune delle attrazioni di un safari?
Il safari può comprendere la visita di uno o più dei questi parchi o località, qui elencati in ordine alfabetico:  Aberdare National Park, Amboseli National Park,  Chyulu Hills National Park,  Kakamega Rainforest Reserve, Kericho, Laikipia, Lake Baringo, Lake Elementaita, Lake Magadi, Lake Naivasha, Lake Nakuru National Park, Lake Victoria, Lewa Downs, Maasai Mara National Reserve, Meru National Park, Mount Kenya Region, Nakuru Town, Samburu National Reserve, Shaba National Riserve, Shimba Hills National Park,
Sweetwaters (Ol Pejeta) Game Reserve, Taita Hills Game Reiserve, Tsavo East / West National Park.  
Qual è il miglior momento della giornata per vedere gli animali?
In generale, le ore migliori per osservare gli animali sono di primo mattino e nel tardo pomeriggio. Nel caldo di mezzogiorno, gli animali spesso si ritirano al fresco del sottobosco fitto, dove possono essere visti a fatica. Un altro vantaggio del mattina e della sera il safari è testimone di albe e tramonti indimenticabili.
Cosa significa il nome di "Big Five" dell'Africa?
I "Big Five" sono il leopardo, il leone, gli elefanti, i rinoceronti e i bufali; questi costituiscono oggi la priorità di visualizzazione per i molti frequentatori dei safari. Nel periodo coloniale questo termine era un riferimento dato alle battute di caccia per i trofei che si potevano conquistare, inoltre i cacciatori classificavano la battuta di caccia con questo termine a seconda della sua pericolosità.
Oggi con i "Big Five" si intende il safari con la possibilità di vedere questi animali.
Quali tipi di sistemazioni si possono aspettare in un safari?
Gli alloggi variano a seconda del tipo di safari che hai scelto, dai bungalow ai semplici ma confortevoli   campi tendati dei privati, agli alberghi di lusso. Gli ospiti possono soggiornare in alberghi lussuosi, in alberghi fini o ben arredati, nei campi tendati in stile Hemingway.
Quali tipi di trasporto sono usati nei safari?
Il trasporto nei safari è in genere effettuato con un veicolo di privati. Veicoli da safari a quattro ruote motrici sono consigliati ( e in alcuni casi essenziali) in tutto i parchi nazionali e le riserve di caccia. Tutti i veicoli sono mantenuti ad elevati standard di comfort e sicurezza. Alcuni safari utilizzano voli interni per trasportare gli ospiti tra le destinazioni su lunga distanza.
Come sono le strade?
Tutte le strade principali sono asfaltate e oggi le arterie principali sono nuove e di facile scorrimento, mentre tutte le altre sono in sterrato e/o il fondo può variare a seconda delle località o delle stagioni. Nella stagione delle piogge, le macchine a quattro ruote motrici sono essenziali su molte strade.
Quali sono le lingue parlate nei paesi di destinazione?
Le principali lingue parlate sono l'inglese, il swahili, gli idiomi locali delle varie tribù. In alcune località si può trovare chi parla la lingua italiana in particolare sulla costa.
Avete suggerimenti per la fotografia durante i safari?
Dato che non sempre si può  arrivare vicinissimo alla fauna selvatica, un tipico "point-and-shoot" fotocamera può essere insufficiente. Un 35mm SLR (single lens reflex), fotocamera con obiettivi intercambiabili è raccomandato. Un obiettivo 35-70mm funziona bene per i paesaggi, un obiettivo zoom ad esempio un obiettivo 70-210mm è bene per i soggetti in movimento, e un obiettivo a lungo come un obiettivo 80-200mm è bene per fotografia naturalistica. I fotografi più bravi possono scegliere teleobiettivi da 400-500mm, anche se qualsiasi obiettivo più grande potrebbe richiedere un treppiede ma non risulterebbe essere pratico su un veicolo in movimento. Un moltiplicatore di focale 2x da una buona possibilità per raddoppiare la lunghezza focale del vostro obiettivo.
La luminosità del Kenya offre una buona illuminazione e un filtro UV può essere utile. Pellicole ASA / ISO 50 e 100 saranno sufficienti in condizioni di luce diurna. Lenti più grandi richiederanno film di 200-400 ASA, soprattutto l’utilizzo alla luce del primo mattino o del tardo pomeriggio.
Portare molti film e batterie aggiuntive, anche se durante la vostra vacanza in genere si possono trovare film e batterie disponibili presso alberghi e lungo i percorsi turistici. Proteggi il tuo equipaggiamento di fotocamera nel safari con un involucro solido, così porta pure un panno per la pulizia della lente e una spazzola morbida per eliminare la polvere.
Gli utenti di fotocamere digitali devono avere parecchie batterie ricaricabili, un caricabatterie, adattatori e convertitori, e uno o due schede di memoria ad alta capacità (1-2 gigabyte è spesso consigliato) per memorizzare le foto che hai fatto.
Per una videocamera digitale, portare le batterie a lunga durata, caricabatterie e adattatori e un convertitore per il caricabatteria, ricordando che in Kenya la corrente è a 240volt e le prese sono di tipo inglese triangolari e lamellari.
E 'importante ricordare che non tutte le popolazioni sono favorevoli ad essere riprese con telecamere. Le popolazioni rurali possono rifuggire dalla vostra macchina fotografica, o alcune persone possono chiedere un corrispettivo in cambio per essere fotografate.
Si consiglia di evitare di fotografare qualsiasi cosa in materia di governo e installazioni militari, compreso il personale come soldati o di polizia ed edifici come uffici postali, banche, aeroporti, posti di frontiera e stazioni ferroviarie.
Quali sono le differenze del fuso orario rispetto all’Italia?
Rispetto all’ora italiana quella del Kenya è avanti di 2 ore, cambia durante il periodo estivo con l’ora legale la differenza diventa 1 ora.
Qual’è la valuta locale, e dove è possibile il cambio valuta?
La valuta ufficiale è lo Scellino keniota (Kes) che viene suddiviso in 100 centesimi. Il valore di 1 euro oscilla tra 90/100 scellini circa (verificare cambio al momento della partenza).
La valuta estera più comune che si può cambiare sono le banconote US$ (dollari), ma non ci sono problemi ad utilizzare gli euro:
Il cambio si effettua comunemente in aeroporto, presso le filiali di tutte le banche del paese, in uffici autorizzati e negli alberghi internazionali.
I migliori alberghi, ristoranti e negozi accettano le carte di credito più diffuse (Visa, MasterCard, Citibank,) e i Traveller’s Chèque. Le carte American Express e Diners’ possono incontrare difficoltà.
Quando le banche sono aperte?
Le banche sono aperte 09:00-14:00 da lunedì a venerdì, alcuni sportelli sono aperti dalle 09:00 alle 11:00 anche il sabato. Molte banche sono dotate di sportelli bancomat di 24 ore.
Posso usare la mia carta di credito per gli acquisti effettuati durante il safari?
e i Traveller’s Chèque. N.B. importante: non sono accettate carte di credito elettroniche

La maggior parte delle principali carte di credito (Visa, MasterCard e Citibank) e traveller's chéque sono ampiamente accettati negli alberghi, ristoranti e negozi . Le carte American Express e Diners’ possono incontrare difficoltà.
Non sono accettate carte di credito elettroniche
La maggior parte delle banche sono attrezzate per anticipare la somma sulle carte di credito.
La mancia è una pratica comune in Kenya?
La mancia non è obbligatoria, ma gradita. Per le guide, gli autisti è prevista la mancia del 10%, per i camerieri e il personale dell'hotel è a discrezione.
E’ possibile l’accesso a Internet durante un safari? Cosa ne dici dei servizi telefonici internazionali?
Mentre la comunicazione in un campo tendato remoto può essere limitato, gli alberghi più importanti e i lodge offrono servizi Internet, nonché servizi telefonici internazionali e fax.
Inoltre, centri di comunicazione privati e cyber cafè nelle città più grandi permettono ai turisti di rimanere in contatto via internet. Alcuni centri possono chiudere la domenica e nei giorni festivi. Le reti cellulari in Kenya coprono la maggior parte del territorio, delle grandi città e delle aree turistiche. In alcune zone si possono trovare ancora delle difficoltà.
Ci sono uffici postali in molte città, e i francobolli sono venduti anche in molti negozi turistici in alberghi e lodge.
Quali tipi di prese elettriche sono utilizzati in Kenya?
La corrente elettrica nei lodge e negli alberghi è di 220 volt. Se si prevede di portare apparecchi elettrici da 110 volt, è suggerito di portare nei bagagli un convertitore elettrico e un adattatore plug set, la configurazione delle prese è di tipo inglese triangolare e lamellare.
Non sempre ci sono prese elettriche nei campi tendati nei safari. Molti campi tendati in località remote producono la loro elettricità attraverso un generatore che funziona quando gli ospiti sono lontani dal campo, La tua guida turistica può essere in grado di provvedere alla ricarica delle batterie della fotocamera digitale o di video in questi periodi.
Quali aspetti sulla sicurezza devo avere durante un viaggio?
Le precauzioni di base devono essere prese in tutto il paese. Le guide turistiche sono molto esperte nel condurvi in ogni destinazione, ma i visitatori devono essere sempre consapevoli dove si trovano, soprattutto in un villaggio rurale i nativi possono diffidare degli stranieri. Nei paesi meno sviluppati, dove molte persone vivono in povertà, i crimini di opportunità si possono verificare, come i piccoli furti.
I visitatori sono invitati a stare all'erta e usare il buon senso. Gli ospiti dei safari devono limitare la quantità di denaro che trasportano e depositare gli oggetti di valore in una cassetta di sicurezza o in altro luogo sicuro. Chiudere sempre a chiave le camere quando si esce. Non camminare da soli in zone deserte di notte. Prendetevi cura dei portafogli, borse e documenti nei luoghi affollati, come centri commerciali e discoteche.
L'acqua è potabile e da bere in Kenya?
L'acqua nelle città principali è clorata e relativamente sicura da bere, anche se per sicurezza è bene bere acqua da bottigliette chiuse.
Quali precauzioni devo prendere quando si mangia?
Vale la pena di avere alcune precauzioni quando si viaggia attraverso i tropici, per evitare i pericoli di possibili malattie che  possono variare da lievi attacchi di diarrea del viaggiatore alla dissenteria e alle più gravi malattie parassitarie. Gli alimenti devono sempre essere ben cotti e serviti caldi. Non ci dobbiamo sentire costretti a mangiare qualche cosa se non si è sicuri, in quanto è meglio peccare per eccesso di cautela.
E’ bene dove possibile scegliere alberghi e ristoranti con elevati standard di preparazione degli alimenti. Quando si pranza altrove, è meglio evitare l’uso di ghiaccio e di verdure. Evitare cibi e bevande acquistare da venditori ambulanti.
Se possibile, evitare di mangiare in ristoranti vuoti o buffet (al di fuori di quelli inclusi nel tour), perché il cibo può essere stato riscaldato o lasciato fuori per qualche tempo. Ordinare la carne è consigliabile. In generale è meglio evitare il pesce, se non si è sulla costa o sui grandi laghi dove il pesce è fresco e di una preparazione accurata.
Qual è il rischio della malaria?
La malaria è trasmessa dalle zanzare, che pungono soprattutto al tramonto e di notte. E’ possibile contrarre la malaria solamente se si è punti da una zanzara Anopheles femmina infetta. Agli ospiti dei safari si consiglia di utilizzare durante la notte le zanzariere che coprono i letti delle camere, di fare uso di prodotti repellenti da spruzzare sui vestiti e sulle parti della pelle esposta, di tenere braccia e gambe coperte per quanto possibile, di evitare l'uso di profumi, lacche e altri prodotti profumati che potrebbero attirare le zanzare.
E’  raccomandato ai visitatori di assumere farmaci anti-malarici. Consultate il vostro medico prima del vostro viaggio in modo che possa prescrivevi i farmaci appropriati. Farmaci anti-malarici sono generalmente presi prima della partenza, durante il viaggio, e dopo quando si torna a casa, per periodi determinati dal medico. I sintomi della malaria includono dolori, brividi, mal di testa e febbre, e non possono apparire solo dopo il vostro viaggio. Il trattamento è ampiamente disponibile, i tempi di recupero sono veloci, e con le precauzioni di base, il rischio di contagio è minimo.
Ci sono altri problemi sanitari per i viaggiatori?
A seconda della stagione del vostro safari, il calore può essere intenso. Bisogna rimanere sempre ben idratati, utilizzare creme ad alta protezione dai raggi solari, indossare un cappello e vestiti leggeri, rimanere in casa o all'ombra durante le ore più calde della giornata. Tenere sotto controllo eventuali ferite lievi per assicurarsi che non infettino.
I viaggiatori devono avere l’accortezza di evitare il contatto con qualsiasi animale, ad esempio la rabbia può essere trasmessa da leccate, graffi o morsi. Schistosomiasi, nota anche come Bilharziosi, è una malattia parassitaria diffusa nei torrenti e fiumi dell’Africa orientale. E' meglio evitare di nuotare in piscine che non siano trattate con cloro.
kenya
kenya
Richiedi ulteriori informazioni a: mirgiakenya@gmail.com